Politica

Trasporti, al via bando per 79 assunzioni a Tua 

Assunzioni per 79 posizioni, entro l'estate prossima, alla Societa' Unica Abruzzese di Trasporto (Tua). Al via da oggi il bando per partecipare. Domande fino all'8 aprile. Per partecipare al bando ("con ordine di servizio n.21", ha tenuto a evidenziare D'Alfonso) occorrono quattro mesi di requisiti. In particolare, il bando, e' aperto per 55 figure di operai qualificati (21 meccatronici, 4 carrozzieri, 8 gommisti, 5 meccanici, 5 elettrici, 5 manutentori infrastrutture e 7 categorie protette da inserire in queste qualifiche). In piu' a 3 dirigenti; 1 specialista tecnico amministrativo e 20 operatori di esercizio (questi attingendo alla graduatoria in corso di validita'). 

Leggi Tutto »

Presidio di Potere al Popolo sotto la sede Rai

Domani mattina, alle 11, presidio sotto la sede Rai Abruzzo, in via De Amicis 27, di esponenti di Potere al Popolo per protestare contro "l'oscuramento mediatico da parte del servizio pubblico d'informazione nazionale". "50mila firme raccolte - si legge in una nota - una mobilitazione popolare che ha portato alla convocazione di centinaia di assemblee territoriali in 150 diverse citta', due momenti nazionali partecipati da 800 e 1000 persone, tutto questo viene completamente ignorato. Eppure niente di paragonabile e' accaduto intorno ai processi elettorali delle altre compagini che partecipano alle elezioni nei soli ultimi due mesi. Per Potere al Popolo nessuna citazione nei Tg, una sola volta la partecipazione a un talk show, pochissime nei servizi giornalistici, mentre a formazioni sempre minori, presenti su pochissimi luoghi del territorio nazionale, si riservano spazio e visibilita' enormi". "Vogliamo che ai cittadini venga data un'informazione completa e veritiera - si prosegue nella nota - vogliamo che chiunque abbia la possibilita' di andare a votare il prossimo 4 marzo in maniera cosciente perche' gli vengono presentate con trasparenza temi e programmi anche della nostra lista. E' il minimo che un servizio pubblico degno di questo nome possa fare"

Leggi Tutto »

La Lega presenta la lista dei candidati e annuncia l’arrivo di Salvini in Abruzzo

Presentata a Pescara la Lista dei candidati per le politiche del 4 marzo della Lega Salvini Premier. "La lista - ha spiegato il coordinatore regionale Giuseppe Bellachioma - e' stata concertata con il nostro presidente Matteo Salvini, con la consapevolezza di aver scelto persone capaci e in grado di lavorare e rappresentare l'Abruzzo a Roma. Quello che ci muove non certo l'ambizione ma la consapevolezza che a monte abbiamo un grande leader e una persona che in questo momento esprime e dice quello che il 99% degli italiani pensa ma che poi non ha il coraggio di esternare. Noi siamo persone normali e che sono partecipi di questa rivoluzione del buon senso di Matteo Salvini, che non e' solo,una prerogativa solo dell'Abruzzo, ma di tutta la campagna elettorale della Lega. Il nostro programma e' quello che vede fra i punti fondamentali l' abbattimento della Legge Fornero, la crescita di lavoro e occupazione, al ripristino della legalita' e della sicurezza soprattutto per quanto riguarda il,discorso dell'immigrazione e poi anche le questioni relative alla,pace fiscale, con aiuti a famiglie ed imprese per poter permettere al nostro Paese di ripartire". Fra i candidati in Abruzzo della Lega, spicca il docente dell'universita' D'Annunzio Alberto Bagnai, molto critico con l'Europa.

"Ho scelto di correre con la Lega perche' mi riconosco nel messaggio di Salvini che e' quello della rivoluzione del buon senso. Noi vediamo infatti in questo momento che le regole europee ci impongono delle scelte che sono francamente dissennate. Basti pensare all'applicazione anticipata del 'bail in' che ha creato enormi problemi al sistema bancario oppure a quello che sta accadendo a L'Aquila dove viene imposta la restituzione integrale degli sgravi fiscali che sono stati applicati durante il terremoto. Decisioni prese in ossequio in nome di un non meglio specificato principio della concorrenza perfetta. Un principio della tutela che puo' avere un senso, ma da economista devo anche dire che la concorrenza ha pregi teorici e svantaggi pratici e da uomo, cittadino e forse un giorno politico, devo anche riconoscere che se la tutela della concorrenza e' gestita in nome dei rapporti di forza con Paesi che hanno interesse a conculcare la nostra economia, allora dopo non funziona e i risultati si vedono". Il coordinatore regionale della Lega Salvini Premier Giuseppe Bellachioma ha poi confermato che domani sera alle 18, al Cineplex di Colonnella ci sara' il leader Matteo Salvini che aprira' la campagna elettorale del partito in Abruzzo.

Leggi Tutto »

Rosato (Pd): siamo abituati ai sondaggi che ci danno perdenti

"Noi siamo abituati a queste sfide in cui i sondaggi ci danno perdenti. Lo abbiamo vissuto anche alle elezioni europee. Oggi, piu' che dei sondaggi ci occupiamo dei voti e io ho visto anche oggi in Abruzzo tante persone che chiedono serieta' alla politica e che non vogliono promesse faraoniche, ma fatti concreti". Lo ha detto a Pescara il capogruppo del Partito Democratico alla Camera dei deputati, Ettore Rosato. "Noi, e penso che anche questa regione lo pretenda, siamo per fatti concreti: occupazione, lavoro, protezione, le cose che abbiamo fatto in questi cinque anni, accentuando il tasso di pragmatismo e dimostrando che c'e' una politica che si occupa veramente dei problemi della gente"

 "Condono? Noi siamo contrari ai condoni che hanno caratterizzato gli anni del Governo Berlusconi. Noi invece siamo per la lotta all'evasione". Lo ha detto questa sera a Pescara il capogruppo del Partito Democratico alla Camera dei deputati, Ettore Rosato, parlando della questione sollevata da Silvio Berlusconi e che in queste ore sta agitando anche il centrodestra. "Poi ci sono alcuni temi - ha detto Rosato - che devono essere affrontati con serieta' e riguardano in particolare le aree dove non c'erano i piani regolatori, ma in quel caso non bisogna parlare di condoni, ma di Pubblica Amministrazione che funzioni e che non danneggi il diritto legittimo di chi vuole rispettare la legge e costruire la sua abitazione. Ma non e' un condono, noi invece contro i condoni continueremo a batterci". 

"Il M5S anche su questo da' lezioni di moralita' agli altri e poi non le applica. E' una forma di comportamento come spesso accade per loro e truffaldina nei confronti degli elettori e delle persone. Siano trasparenti e mostrino che, alla trasparenza che chiedono agli altri, corrisponde almeno un minimo della loro trasparenza". Lo ha il presidente dei deputati del Partito Democratico, Ettore Rosato, rispondendo a una domanda dei giornalisti sulla vicenda dei rimborsi europei che sarebbero stati usati da Cristina Belotti, responsabile della comunicazione del Movimento a Strasburgo, per seguire invece la campagna elettorale di Luigi Di Maio in Italia, notizia apparsa su Repubblica.

Leggi Tutto »

Vasto, confronto tra il manager Asl e il Comitato di tutela dell’ospedale

Un confronto diretto quello che questa mattina a Vasto ha visto protagonisti il direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Pasquale Flacco, e una rappresentanza del Comitato per la tutela dell'ospedale, guidata da Giuseppe Tagliente. L'incontro era stato chiesto da quest'ultimo per portare a conoscenza del manager le finalita' del Comitato, ispirato, secondo quanto specificato dai componenti, da una logica propositiva e costruttiva e non interessato alla contrapposizione in materia di sanita'. Nel corso degli interventi e' stata rappresentata la necessita' di azioni incisive sull'organizzazione del "San Pio", che a detta del Comitato soffrirebbe di scelte penalizzanti per la salute del Vastese. Il riferimento era alla questione dell'Emodinamica, al declassamento della Gastroenterologia, alla sistemazione alberghiera, all'utilizzo degli spazi che non pone alcune unita' operative in condizione di operare al meglio. Il direttore generale ha anticipato alla delegazione del Comitato scelte aziendali compiute negli ultimi giorni che danno una risposta ad alcune delle questioni sollevate. Nettamente respinte, invece, le accuse di discriminazioni compiute ai danni dell'ospedale di Vasto, che sarebbe maggiormente penalizzato rispetto ad altre strutture aziendali: rimodulazioni delle attivita' sono state fatte dappertutto, ha detto Flacco, cosi' come azioni di contenimento dei costi sono state spalmate su tutti i presidi. 

Leggi Tutto »

Nuovo gruppo in Regione, D’Ignazio: dopo le elezioni la scelta sul collocamento

 Il nuovo raggruppamento che si e' costituito in Regione con Lucrezio Paolini e Giorgio D'Ignazio e che fa capo alla lista di Beatrice Lorenzin Civica Popolare, ossia col contributo di un consigliere come Paolini eletto con la maggioranza di centro sinistra e D'Ignazio con il centrodestra decidera' dopo le elezioni come collocarsi nello scenario politico locale. Lo ha confermato oggi D'Ignazio a margine della presentazione dei candidati della lista alle politiche. ''Se ci saranno le condizioni ci siederemo intorno ad un tavolo e vedremo - ha dichiarato il consigliere teramano - vedremo se verra' eletto D'Alfonso, se entrare in maggioranza o meno. Verificheremo le convergenze politiche o se saranno necessarie le elezioni anticipate'', ha chiarito D'Ignazio

''Siamo stati eletti con il centrodestra, ma non abbiamo mai fatto mancare il nostro appoggio quando abbiamo condiviso le scelte della Regione'', ha detto Federica Chiavaroli. Il sottosegretario, leader di Civica Popolare in Abruzzo, ha infatti spiegato che l'atteggiamento del partito negli equilibri regionali ''va nello spirito giusto. Mi auguro che si possa andare fino a fine mandato, che non ci siano traumi e che si trovi il modo per andare avanti, poi si vedrà''.

Leggi Tutto »

Chiavaroli (CP): proporremo l’asilo gratis per tutti

 "Noi ci candidiamo per continuare l'azione riformatrice di questi cinque anni e in continuita' con il governo Gentiloni, perche' siamo convinti che l'Italia sia sulla strada giusta". Lo ha detto a Pescara la sottosegretaria alla Giustizia, la senatrice Federica Chiavaroli, in occasione della conferenza stampa di presentazione dei candidati della lista Civica Popolare Lorenzin alle elezioni politiche del 4 marzo. "Certo, ci sono ancora tante cose da fare e - ha aggiunto - ci siamo candidati proprio per proseguire il lavoro gia' iniziato". "La nostra squadra - ha sottolineato Chiavaroli, ricandidata al Senato - e' composta non solo da persone gia' impegnate in politica, ma anche da volti nuovi provenienti dal mondo delle professioni, della scuola e del sociale. Questo dimostra che il nostro e' un progetto credibile". "Abbiamo elaborato un programma serio - ha sostenuto la sottosegretaria - che non contiene promesse mirabolanti. Le nostre sono proposte credibili e realizzabili. Le riforme che abbiamo fatto necessitano di essere continuate e potenziate. Per questo - ha concluso - vogliamo continuare a lavorare per sostenere le imprese, il sociale e gli ultimi". 

"Per noi il tema della donne, il ruolo all'interno della famiglia e del lavoro e' centrale: ecco perche' proporremo l'asilo gratis per tutti. La natalita' e' un problema troppo serio per l'Italia, senza figli il sistema non va avanti". Lo ha annunciato Federica Chiavaroli durante la presentazione delle liste di Civica Popolare in Abruzzo. Per la Chiavaroli, candidata col centrosinistra a Pescara, il "Bonus Bebe' va in quella direzione, cosi' come dobbiamo aumentare le politiche di contrasto sulla violenza di genere: in Abruzzo per esempio nell'ultimo anno ci sono stati 5 femminicidi e quindi dobbiamo ripartire dal basso, dalle scuole. Il governo di cui ho fatto parte ha messo in campo politiche di contrasto alla poverta', ma dobbiamo insistere. Per esempio credo che l'assistenza familiare ai disabili debba essere equiparata all'attivita' lavorativa, perche' per lo Stato potrebbe essere conveniente, cosi' come l'assistenza domiciliare agli anziani"

Leggi Tutto »

Pala Dean Martin, De Vincentiis: Verso la gestione condivisa con la cittadinanza

Ottimizzare il funzionamento del Pala Dean Martin, efficientare i servizi in favore della cittadinanza e ridurre i costi di gestione. Con questi obiettivi la Giunta guidata dal sindaco Francesco Maragno ha deciso di avviare un percorso di gestione condivisa della struttura con la cittadinanza.

«I principi di cittadinanza attiva -  dichiara l’assessore al Palacongressi, Ernesto De Vincentiis – hanno animato moltissime progettualità condotte dalla nostra Amministrazione, convinti del grande valore dell’apporto che la società civile può fornire alla gestione della cosa pubblica. Sono due anni che il Comune ha internalizzato la gestione del polo congressuale della città, che solo nel 2017 ha portato incassi per circa 170.000 euro. Crediamo che sia necessario ottimizzare questa gestione, limitando le spese di funzionamento della struttura e ampliando i servizi offerti  in favore degli organizzatori degli eventi e della città stessa. Vi sono alcuni spazi inutilizzati, come ad esempio il bar e gran parte degli uffici del piano superiore, che intendiamo mettere a disposizione della cittadinanza, avviando così un percorso di sinergia gestionale».  

La delibera prevede l’utilizzo di spazi accessori, quali gli uffici amministrativi del Pala Dean Martin,  condivisi con iniziative proposte dalla società civile nel chiaro intento di migliorare i servizi resi ai fruitori della struttura. Il progetto prevede la concessione degli 8 uffici del piano superiore, nel corridoio laterale e in quello centrale. Il progetto coinvolge anche l’area ristorazione. Assicurare il servizio bar, infatti, renderebbe appetibile l’utilizzo della struttura per gli organizzatori di congressi, convegni e spettacoli. «Verranno emanati due bandi pubblici -  annuncia ancora De Vincentiis -. Uno sarà volto alla concessione di utilizzo dell’area bar, l’altro, per gli spazi accessori, sarà  fondato sul “regolamento sulla collaborazione tra cittadini e Amministrazione per la cura e la rigenerazione dei Beni comuni”, ormai già realtà nel nostro territorio, con ottimi risultati per tutta la collettività, come ad esempio nel caso della gestione del parco “Giovanni e Francesca Falcone” appena rinnovato e che viene curato da un comitato cittadino».

Con gli avvisi verranno raccolte le proposte che verranno analizzate dagli uffici competenti e da un’apposita commissione.

 

Leggi Tutto »

Incontro pubblico a Lanciano con Marusca Miscia e l’onorevole Ettore Rosato

Incontro pubblico a Lanciano con Marusca Miscia candidata alla Camera dei Deputati per il centrosinistra nel collegio uninominale Lanciano-Ortona-Vasto e l’onorevole Ettore Rosato

Per l'apertura della sua campagna, Marusca Miscia, candidata alla Camera dei Deputati per il centrosinistra nel collegio uninominale Lanciano-Ortona-Vasto, ha scelto il Palazzo degli Studi “Marcello De Cecco” di Lanciano, la sua città.

Dopodomani, mercoledì 7 febbraio, il palazzo in Corso Trento e Trieste ospiterà un appuntamento pubblico nel corso del quale Marusca Miscia, 40 anni, assessore comunale alla Cultura e Turismo, incontrerà cittadini, simpatizzanti, sostenitori e curiosi.

Accanto a lei, ci saranno gli esponenti della coalizione di centro sinistra che Miscia rappresenta ed Ettore Rosato, capogruppo Pd alla Camera dei Deputati, l'ideatore della nuova legge elettorale, detta appunto Rosatellum.

“Il territorio che costituisce il Collegio Ortona –Lanciano-Vasto, complessivamente considerato, rappresenta la parte economicamente più forte dell’intero Abruzzo. La grave crisi ha lasciato segni profondi nel tessuto industriale di Ortona e del suo comprensorio. Come pure nei comprensori del Vastese e della Val di Sangro. Ma la buona congiuntura internazionale e le buone politiche dei Governi di centrosinistra, stanno favorendo una ripresa degli investimenti anche da noi – sostiene Marusca Miscia - Penso, ad esempio, a grandi aziende industriali, come la Sevel che ha recentemente annunciato nuovi investimenti e nuove assunzioni. Oppure penso a San Salvo dove continuano ad operare ed investire aziende multinazionali di prima grandezza e comincia a riprendersi anche una parte delle Pmi. Ma questo è anche il territorio che realizza l’apporto più consistente all’intera produzione agricola regionale. Qui vi è la più alta concentrazione della produzione vitivinicola, olivicola e ortofrutticola della regione, che costituiscono insieme la fetta più robusta del Pil agricolo dell’Abruzzo. Senza contare la forza dirompente in termini di sviluppo turistico della Costa dei Trabocchi e della pista ciclopedonale sull’ex tracciato ferroviario, di cui presto inizieranno i lavori. Questo è anche un territorio proiettato verso l’innovazione a tutto tondo (come prevede dal Programma di Industria 4.0) di tutti i settori produttivi, dei servizi, della didattica per produrre giovani più e meglio preparati sul piano dell’educazione, dell’istruzione e della formazione. Ho la presunzione di pensare che, in relazione a ciò che sapremo fare qui, avremo un Abruzzo capace di riprendersi e di crescere nell’innovazione, ricreando le condizioni necessarie a ridare una prospettiva di futuro ai tutti quei giovani che sempre più spesso scelgono di costruire la loro vita altrove. Ecco perché credo che la mia candidatura rappresenti non una sfida personale ma la competizione di tutto il nostro territorio che ha bisogno di rappresentanti a Roma che vivono i problemi di questa terra e che ne conoscono potenzialità e energie positive”.

Marusca Miscia ha 40 anni ed è mamma di Benedetta, Raffaele e Chiara. Vive a Lanciano, dov’è nata, con suo marito Andrea. Laureata in Scienze Politiche all’Università di Macerata, ha conseguito il dottorato di ricerca in Politiche Sociali e Sviluppo locale nell’ateneo di Teramo, con la tesi “Dal Patto Territoriale all’Innovazione High-Mech: una proposta di scenario per il Sangro Aventino”, in cui delinea le dinamiche di sviluppo del territorio con particolare riguardo al ruolo della leadership e del capitale sociale. Vincitrice di concorso pubblico è dipendente dell’Agenzia delle Entrate ed è abilitata all’esercizio della professione di Consulente del Lavoro. Eletta nelle file del Partito Democratico nel giugno 2016, è attualmente assessore alla Cultura e Turismo del Comune di Lanciano. Cresciuta in una famiglia impegnata nel volontariato, in particolare nell’associazionismo scout, crede fortemente nei valori della condivisione e dell’essenzialità.

Leggi Tutto »

La Commissione Politiche Europee apre la settimana in Consiglio regionale

La settimana politica all’Emiciclo inizia martedì 6 febbraio alle ore 14.30 con la riunione della Commissione Politiche Europee. All’ordine del giorno il Provvedimento Europeo n. 37/2018 che riguarda la “Comunicazione della Commissione al Parlamento Europeo, al Consiglio e al Comitato delle Regioni – Potenziare la gestione delle catastrofi da parte dell’U.E.: rescEU solidarietà e responsabilità.” Sul punto, verrà audito il Presidente del Consiglio regionale. Si prosegue con la discussione del Provvedimento Europeo n. 38/2018 riguardante la“Proposta di regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio che modifica il regolamento (UE) n. 1303/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 dicembre 2013, recante disposizioni comuni sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione, sul Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca e disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo, sul Fondo di coesione e sul Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, e che abroga il regolamento (CE) n. 1083/2006 del Consiglio per quanto riguarda il sostegno alle riforme strutturali negli Stati membri.” In audizione sono stati chiamati: il Vice Presidente della Giunta regionale, il Direttore della Direzione Generale della Regione, il Dirigente del Servizio Autorità di Gestione Unica FESR-FSE della Giunta regionale. Al terzo punto dell’ordine del giorno vi è la presa d’atto della “Relazione sullo stato di attuazione della legge regionale 30 agosto 2016, n. 30 (Adeguamento dell’ordinamento regionale agli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia all’Unione Europea. Disposizioni per l’adeguamento della legge regionale 10 novembre 2014, n. 39 in materia di procedure d’infrazione a aiuti di Stato, per l’attuazione della direttiva 2014/64/UE, della direttiva 2009/158/CE e della direttiva 2006/123/CE – (Legge europea regionale 2016) – Articolo 8, comma 7 della L.R. 39/2014”. L’ultimo punto della giornata riguarda la discussione sul progetto di legge che reca modifiche ed integrazioni alla legge regionale n.28/2017 riguardante la “Gestione della fauna ittica e disciplina della pesca nelle acque interne”. Mercoledì 7 febbraio alle ore 10.00 è convocata la Commissione di Vigilanza per discutere dei seguenti punti: “Esame verbale sottoscritto dalle Organizzazioni Sindacali. e dalla Regione Abruzzo in data 8 maggio 2017” in cui saranno auditi il Consigliere regionale Delegato ai Trasporti, il Direttore del Dipartimento Infrastrutture e Trasporti, il Presidente della Società TUA SpA ed i Rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali del Comparto Trasporti. A seguire si parlerà dell’attività di elisoccorso nell’ospedale di Pescara con le audizioni del Direttore del Dipartimento Salute e Welfare, del Direttore Generale della ASL di Pescara, del Medico addetto all’Elisoccorso della ASL di Pescara, del Personale infermieristico elisoccorso ASL Pescara, del Responsabile Commerciale dell’elisoccorso. Sempre mercoledì ma alle ore 12.00 è in programma la Commissione Agricoltura che si riunisce per discutere del “Masterplan Abruzzo in relazione alla nuova rete irrigua del Fucino e dello stato di attuazione del progetto” con l’audizione del Presidente del Consorzio di Bonifica Ovest Bacino Liri- Garigliano. Al secondo punto dell’ordine del giorno vi sono inoltre le audizioni sull’adesione della Regione Abruzzo alla “Foresta Modello” e la discussione sul progetto di legge che reca modifiche ed integrazioni alla legge sulla “Gestione della fauna ittica e disciplina della pesca nelle acque interne”.

Leggi Tutto »